La Capitaneria sanziona le unità sottocosta ed il mancato rispetto rispetto della distanza dai sub in immersione - elbablog.net

La Capitaneria sanziona le unità sottocosta ed il mancato rispetto rispetto della distanza dai sub in immersione

La Capitaneria sanziona le unità sottocosta ed il mancato rispetto rispetto della distanza dai sub in immersione

Impegnata nell’operazione «Mare Sicuro 2020», la Capitaneria di porto di Portoferraio, a conferma della tradizionale vocazione della Guardia costiera a garantire la sicurezza della navigazione e la salvaguardia di bagnanti, diportisti e subacquei, vede impiegate 3 unità navali di polizia marittima e 4 battelli pneumatici impiegati lungo tutto il territorio dell’Isola d’Elba, dell’Isola di Pianosa e dell’Isola di Montecristo per vigilare sul regolare svolgimento delle attività ludiche, ricreative e commerciali, nonché tutelare l’ecosistema marino, le aree sottoposte a tutela biologica e le aree sottoposte a riserva integrale.

In particolare, i conduttori di un natante e di un’imbarcazione da diporto sono stati sanzionati per un totale di € 699,15 per aver navigato all’interno della zona di mare riservata alla balneazione, in violazione dell’ordinanza 28/2019 del 31.05.2019 della Capitaneria di Porto di Portoferraio. A similitudine di quanto fatto dalla Motovedetta di Polizia Marittima CP 725, nell’ultimo weekend, i militari della Guardia Costiera della postazione Mare Sicuro di Porto Azzurro con il battello pneumatico GC 097, hanno sanzionato amministrativamente 4 natanti da diporto per un totale di 918 € per aver anch’essi navigato all’interno della zona di mare riservata alla balneazione. Con l’occasione, si tiene a sottolineare quanto la sicurezza sia importante per i fruitori del mare, osservando spesso poche e semplici norme che consentono, a tutti, di godere del nostro mare in piena sicurezza e nel rispetto degli altri fruitori balneari.

elbablog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *