Villa romana di Cavo, un incarico per i rilievi

Villa romana di Cavo, un incarico per i rilievi

RIO — Si torna ad indagare sui resti della villa romana di Capo Castello e di Capo Mattea a Cavo, nel Comune di Rio, ed il riordino dei relativi reperti rinvenuti. Come si legge nella determina di incarico «la villa risale all’età augustea ed i reperti rinvenuti, evidenziano decori sfarzosi, rivestite di marmi e adorne di statue.

Sebbene nominata e descritta nella letteratura antiquaria tra Sette e Ottocento, solo gli sterri effettuati alla fine del secolo XIX, permisero di mettere in pianta e descrivere più strutture di quante ne siano adesso visibili; purtroppo la pianta andò distrutta durante la guerra e molte informazioni, anche se dettagliate, rimangono prive di una ubicazione certa; – Occorre predisporre un accurato rilievo, da eseguirsi anche con tecnologie avanzate, del tipo laser scanner per georeferenziare tali strutture e rilevarle, in modo da preservarle da interventi inconsulti».

elbablog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *